page.php
content-page.php

Resort 2014

Un manifesto sulla femminilità. La donna di Ter et Bantine si mostra e con un gioco di trasparenze si dichiara. La couture si spoglia della sua opulenza e si pone al servizio del minimalismo. Abbondanze che si contrappongono a forme primitive.

Il nero essenziale primeggia su longuette e giacche over in rettile ma anche su abiti con inserti di pizzo svecchiato. Tessuti insoliti come il denim strutturano robe manteau e pantaloni a foggia ampia.

Rigidi cotoni, invece, coprono la silhouette con gonne lunghe e la scoprono con essenziali tubini. I bianchi e i candidi rosa e celeste colorano pelli e popeline per tute kimono, pantaloni cropped, giacche e audaci vestali.

Manuela Arcari rivela così la nuova resort di Ter et Bantine.